Posted on 16 luglio 2011 by

Google Games

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

E’ di ieri l’annuncio da parte di Goo­gle dell’introduzione di cri­teri di ricom­pensa per coloro che leg­ge­ranno e con­di­vi­de­ranno il mag­gior numero di arti­coli su Goo­gle News.

Basan­dosi fon­da­men­tal­mente sulle mede­sime dina­mi­che di four­square, atti­vando mec­ca­ni­smi tipici di poin­ti­fi­ca­tion, al let­tore sono offerti dei badge che pos­sono essere gua­da­gnati non solo in base alla fre­quenza di let­tura e con­di­vi­sione ma anche in fun­zione degli argo­menti. I badge di default sono pri­vati ma pos­sono essere a loro volta con­di­visi per favo­rire ulte­rior­mente per­so­na­liz­za­zione e dif­fu­sione. Evi­dente l’obiettivo di aumen­tare la per­ma­nenza pre­mian­dola con que­sta modalità.

Al tempo stesso una ricerca appro­fon­dita su Goo­gle+ ha sve­lato lo stato di avan­za­mento della pro­get­ta­zione di una piat­ta­forma di social gaming deno­mi­nata Goo­gle games. In base al codice ed alle API rive­late par­rebbe che  il pro­getto pre­veda la con­di­vi­sione e la pos­si­bi­lità di gio­care  con la pro­pria cer­chia di amici su Google+.

L’ennesimo segnale di prove tec­ni­che di dif­fu­sione di massa della gami­fi­ca­tion delle informazioni.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page