Archive: 19 maggio 2011

Pubblicato il 19 maggio 2011 by Pier Luca Santoro

Parodia

La can­zone degli U2 “Stuck In A Moment You Can’t Get Out Of” rap­pre­senta a mio avviso un’ottima paro­dia sullo stato attuale del com­parto edi­to­riale bloc­cato, com­presso in una situa­zione dalla quale non pare riu­scire ad uscire.

Modelli orga­niz­za­tivi obso­leti delle imprese e una comu­ni­ca­zione pub­bli­ci­ta­ria che non sa adat­tarsi, per fomati e crea­ti­vità, al digi­tale sono evo­cati nella strofa della can­zone [34″ del video] che recita: “I’m just try­ing to find a decent melody, A song that I can sing in my own company”.

Da sem­pre il «mar­ke­ting di suc­cesso» enfa­tizza l’audience rispetto al canale, non vi è dub­bio che debba neces­sa­ria­mente essere que­sta la strada da per­cor­rere anche in que­sta circostanza.

Pubblicato il 19 maggio 2011 by Pier Luca Santoro

Mappa dell’Indignazione Spagnola

A pochi giorni dalle ele­zioni ammi­ni­stra­tive, dal 15 mag­gio scorso, il “movi­mento degli indi­gnati” sta scuo­tendo la Spa­gna occu­pando le piazze delle prin­ci­pali città del paese per chie­dere atten­zione sui pro­blemi con­creti delle per­sone, ed in par­ti­co­lare dei gio­vani, come spie­gano nel loro manifesto.

Mani­fe­sto del Movi­mento degli Indignati

Nato ad ini­zio aprile da gruppi di stu­denti uni­ver­si­tari quali Juven­tud Sin Futuro, il movi­mento ha con­vo­cato spon­ta­nea­mente la pro­te­sta uti­liz­zando, come ormai con­sue­tu­dine, gli stru­menti messi a dispo­si­zione dai social net­work. Con un tasso di disoc­cu­pa­zione del 21% che rag­giunge il 45% tra i gio­vani non è dif­fi­cile com­pren­dere le ragioni delle mani­fe­sta­zioni in atto.

La mappa, aggior­nata con buona fre­quenza, visua­lizza tutti i luo­ghi dove è in corso la pro­te­sta e clic­cando sopra cia­scuna icona si ottiene infor­ma­zione supplementare.

Clicca per acce­dere alla ver­sione interattiva

La miglior sin­tesi di quanto sta avven­dendo con ampie pos­si­bi­lità di appro­fon­dire gra­zie ai link è stata rea­liz­zata da Tren­ding Topics. Da segna­lare anche il com­mento di Juan Varela sui fatti.  Se non avete con­fi­denza con l’idioma del movi­mento degli indi­gnati, tra tutti, vi con­si­glio gli arti­coli rea­liz­zati dal Post sul tema.