Archive:20 aprile 2011

Posted on 20 aprile 2011 by Pier Luca Santoro

The Global Information Technology Report 2010-2011

L’impatto dell’information communication technology nella trasformazione della società contemporanea in termini di modernizzazione ed innovazione, ed i riflessi positivi sulle economie nazionali, sono un dato di fatto incontrovertibile.

The Global Information Technology Report 2010-2011 analizza la “trasformazione 2.0” di 138 nazioni del mondo, Italia inclusa, tracciando il profilo più completo attualmente disponibile sul processo di sviluppo e competitività di ciascun paese.

The Networked Readiness Index, classifica ciascuno stato in relazione agli altri presi in considerazione, sulla base di tre parametri principali:

– Ambiente di riferimento in termini legislativi e di infrastrutture disponibili

– La disponibilità di governi, imprese e individui all’utilizzo dell’ICT

– L’effettivo utilizzo dell’ICT da parte dei tre attori dello scenario di riferimento

Lo studio in ben 435 pagine traccia un panorama davvero completo dello scenario attuale e delle sue evoluzioni nel prossimo quinquennio. L’Italia, ahimè, ancora una volta non ne esce bene, classificandosi nelle ultime posizioni delle economie avanzate.

Posted on 20 aprile 2011 by Pier Luca Santoro

Gestione della Comunità di Utenti & Crowdsourcing Nucleare

Le prime pagine dei quotidiani nazionali di oggi sono tutte dedicate, con accenti e visioni diverse come sempre accade, al nucleare.

Sul tema “The Guardian”, nella sua versione online che figura all’interno dei top 10 siti d’informazione a livelllo mondiale,  fornisce un’importante lezione su come gestire e favorire la partecipazione dell’utenza.

Dopo aver richiesto infatti, all’inzio di questo mese, il contributo dei lettori su come fermare le fughe radioattive della centrale di Fukushima, le ha raccolte in un documento riassuntivo con tutte le proposte ricevute.

Si va da quelle di diversi professori universitari esperti in materia al muratore che propone di costruire un sarcofago di cemento armato sopra la centrale, passando per astrofici e consulenti ambientali, senza trascurare quella di colui che si firma con la definizione di “genius”.

I contributi migliori sono stati ripresi e pubblicati ieri con un’infografica interattiva che è un pezzo d’autore per chiarezza e possibilità di approfondimento del tema.

Una case history da inserire nel prossimo libro sul “giornalismo 2.0”.

- Clicca per Accedere alla Versione Interattiva -

Vai alla barra degli strumenti