Posted on 18 marzo 2011 by

Come Continuare a Leggere Gratuitamente il New York Times

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Il New York Times, dopo mesi di annunci e ten­ten­na­menti, ieri ha reso uffi­ciale che a par­tire dalla fine di marzo ren­derà a paga­mento la ver­sione online a gli “heavy users”, a coloro che vogliono leg­gere più di 20 arti­coli al mese della ver­sione digi­tale del quo­ti­diano statunitense.

La noti­zia ha sca­te­nato un dibat­tito dav­vero esteso, qui di seguito una rac­colta di quelle che mi sono sem­brate le fonti più interessanti:

New York Times, Nie­man Jour­na­lism Lab, Nie­man Jour­na­lism Lab, The New York Times Com­pany, yelvington.com, Epi­cen­ter, pai­d­Con­tent, SteveOuting.com, Online Jour­na­lism Blog, Masha­ble!, The Wire, Deal­Book, pai­d­Con­tent, Reco­ve­ring Jour­na­list, NPR, Yahoo! News, Tech­dirt, Mediaite, Masha­ble!, Poyn­ter, SAI, Mixed Media, Yahoo! News, @rafat, The Daily Dish, @howardkurtz, @penenberg, AdAge, Media­File, @pkafka, @natives, Wall Street Jour­nal, Vanity Fair, The Wrap, Tech­no­lo­gi­zer, 10,000 Words, HighTalk, @dannysullivan, @chanders, Media­File, Dag­gle, Change of Sub­ject, Ven­tu­re­Beat, Under­stan­ding Goo­gle …, L.A. Times Tech Blog, Mar­ke­ting Pil­grim, CJR, Pulse2, @stevenjayl, Engad­get, CNNMoney.com, Giz­modo, @learmonth, @tim, Digi­Dave, Media­Shift, Gan­nett Blog, TUAW, Guar­dian, Swit­ched, Elec­tro­ni­sta, Deadline.com, TVby­the­Num­bers, Web­New­ser, Read­W­ri­teWeb, The Regi­ster, Fish­bo­wlNY, Media Buyer Plan­ner, Gotha­mist, Tuned In, Gaw­ker, @iwantmedia, @cressman, eMe­dia Vitals, Joho the BlogScrip­ting News

Se esi­ste un quo­ti­diano gene­ra­li­sta al mondo che è in grado di riu­scire in un’operazione i cui pre­ce­denti sono dav­vero poco con­for­tanti in ter­mini di pro­ba­bi­lità di suc­cesso que­sto è cer­ta­mente il NYT. Per­so­nal­mente sono estre­ma­mente scet­tico dell’effettiva riu­scita dell’operazione, sia per come è stata pre­sen­tata nei con­te­nuti offerti ai sot­to­scrit­tori che per i valori in gioco comun­que estre­ma­mente ridotti rispetto al numero di visi­ta­tori men­sili, sti­mati da Paid Con­tent in circa mezzo milioni di utenti  che effet­ti­va­mente sot­to­scri­ve­ranno un abbo­na­mento mensile.

Masha­ble ha lan­ciato un son­dag­gio per testare la pro­pen­sione effet­tiva dell’utenza ad una sot­to­scri­zione a paga­mento. Al momento della reda­zione di que­sto arti­colo su 2.700 rispon­denti  oltre il 92% dichiara di non essere dispo­ni­bile a pagare per i con­te­nuti online del quo­ti­diano in que­stione. Se cer­ta­mente i risul­tati non hanno un valore sta­ti­stico, è indub­bio che rap­pre­sen­tino un’indicazione.

Oltre alla impres­sio­nante mole di com­menti e pre­vi­sioni sulla sen­sa­tezza e le pos­si­bi­lità di suc­cesso, sono già com­parsi i primi sug­ge­ri­menti su come con­ti­nuare a leg­gere gra­tui­ta­mente il NYT pur sor­pas­sando il limite dei 20 arti­coli men­sili impo­sto dal quotidiano.

E’ l’ulteriore con­ferma della fra­gi­lità dell’ipotesi di lavoro.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page
Avatar di Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Attualmente è temporary manager come social media editor de «La Stampa» . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Avatar di Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca San­toro (see all)