I numeri del Post

Ad inizio settembre vi era stato un dibattito diffuso sui numeri del Post.

Erano state sviluppate diverse ipotesi, tutte mirate a verificare la sostenibilità del modello,  tutte smentite dai diretti interessati che hanno argomentato anche una scorrettezza di fondo in funzione di dati presi in un periodo storicamente di calo per internet e per la scarsa significatività, a prescindere, poichè si trattava di un’iniziativa ancora in fase di lancio.

Ora Banzai, in occasione di un workshop tenutosi ai due giorni dello IAB forum appena conclusosi, fornisce qualche dato sul quotidiano online diretto da Luca Sofri.

Sono dati che, a poco più di 7 mesi dal lancio dell’iniziativa editoriale on line, posizionano Il Post positivamente nel panorama dei quotidiani on line.

Sperando che si tratti solamente dell’inizio di un percorso di successo, attualmente permangono le perplessità espresse che trovano conferma anche in funzione  del divario tra domanda di contenuti e proliferare dell’offerta, con inevitabile abbassamento della redditività, come documenta Banzai stessa.

Se per i quotidiani tradizionali la vera sfida si gioca, anche in termini economici, sul terreno della convergenza, ritengo che per i pure players on line sia necessario adottare modalità di narrazione della notizia meno convenzionali di quelle viste sin ora per ottenere risultati e redditività adeguate.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

0 thoughts on “I numeri del Post

  1. sì però a me la curiosità iniziale resta: marchette o giornalismo?

    perché “essere a livello di altri quotidiani online” implica avvicinarsi a quei numeri e, purtroppo, a quei contenuti.

    Mobilitare i blogger con più lettori in italia e torcere il braccio e il browser di questi lettori verso il post (sai bene che è così), mi pare una politica sia vincente (in numeri) ma anche squallida.

    quando avevo accusato mantellini di berlusconismo, lui aveva fatto finta di non capire, ma questo modo di guadagnare lettori, duplicando sostanzialmente i lettori dei blog individuali di mantellini, costa, civati, floris e sofri, a me sembra di fondo, un pessimo atteggiamento, figlio di un panico da rientro degli investimenti.

    Il post è un aggregatore o una raccolta di cover. ben fatte ma cover.

    ciao

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.