Posted on 30 novembre 2010 by

Sim City

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Sim City è un gioco di simu­la­zione, del genere comu­ne­mente deno­mi­nato gestio­nale, che dalla sua uscita nella prima ver­sione all’attuale con adat­ta­mento all’iphone ha riscosso un suc­cesso straor­di­na­rio in tutto il mondo, arri­vando addi­rit­tura ad essere dichia­rato uno dei dieci video­gio­chi più impor­tanti del mondo da Henry Lowood della Stan­ford Uni­ver­sity nel marzo 2007.

Straor­di­na­ria la somi­glianza con il cele­bre gioco della mappa di Pechino creata da Baidu, il prin­ci­pale motore di ricerca cinese.

La mappa della capi­tale della Repub­blica Popo­lare Cinese è chiara, di sem­plice uti­lizzo e con una buona puli­zia gra­fica, offre inte­rat­ti­vità ed infor­ma­zioni aggiun­tive clic­cando sugli edi­fici rappresentati.

A mio avviso, di grande poten­zia­lità sia per adat­ta­menti infor­ma­tivi in chiave di gior­na­li­smo [iper]locale che, altret­tanto, di pro­mo­zione del com­mer­cio potrebbe rap­pre­sen­tare un primo mash up, una fusione tra video­gioco e infor­ma­zione.

I video­gio­chi stanno entrando sem­pre più nelle nostre vite ed in Asia le ani­ma­zioni sono un modello di suc­cesso all’interno dell’infor­ma­zione, segnare il passo anche da que­sto punto di vista, non avere il corag­gio di osare potrebbe rap­pre­sen­tare l’ennesima arre­tra­tezza cul­tu­rale e di busi­ness model.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page