Archive:27 ottobre 2010

Posted on 27 ottobre 2010 by Pier Luca Santoro

Le Cifre dentro i Fatti

In 30 anni la Fiat ha avuto dallo Stato quasi 8 miliardi di euro.

L’ufficio studi della CGIA di Mestre ha calcolato che tra il 1977 e il 2009 la FIAT ha ricevuto contributi pubblici per un ammontare complessivo di 7 miliardi 994 milioni di euro.

5 miliardi e 100 milioni sono stati dati come contributi diretti, 1 miliardo 279 milioni sono stati erogati per la costruzione degli impianti di Melfi e Pratola Serra e per le ristrutturazioni di Melfi e Foggia.

Per incentivi alla rottamazione l’esborso è stato di oltre 465 milioni.

Agli ammortizzatori sociali è stato dato 1 miliardo e 150 milioni .

Peggiora la posizione del nostro paese nella classifica 2010 di Transparency International

L’organizzazione non governativa Transparency International ha pubblicato, ieri a Berlino, l’indice di percezione della corruzione, frutto della consueta indagine annuale presso manager, imprenditori, uomini d’affari e analisti politici.

L’Italia è scesa al 67° posto, dopo il Ruanda, allo stesso livello del Brasile e della Cina. Era al 64° l’anno scorso.

Dei 178 paesi considerati, 130 hanno avuto più o meno rilievi per il comportamento scorretto della pubblica amministrazione.

Estratto da: Iriospark

Posted on 27 ottobre 2010 by Pier Luca Santoro

La FIEG Gioca l’Ultima Carta

Dopo il tentativo fallimentare dell’ultima campagna stampa a sostegno dell’utilizzo della carta stampata come veicolo pubblicitario, la FIEG e tutta la filiera della carta [incluse poste italiane] rilanciano con una nuova campagna pubblicitaria che si propone il medesimo obiettivo.

Si tratta di una campagna di comunicazione integrata sul perchè scegliere i mezzi stampati come veicolo promo-pubblicitario che oltre agli annunci sui quotidiani, on air da stamane, prevede anche la realizzazione di azioni di direct marketing e web marketing.

Questa volta il tentativo sembra meglio realizzato, sia la creatività che le argomentazioni sono meglio costruite indubbiamente.

Anche se le pagine pubblicitarie di questi tempi le omaggiano con un carnet di biglietti del tram , o poco più, resta il dubbio del senso di realizzare una campagna utilizzando mezzi di massa per comunicare ad una utenza ristretta [gli investitori pubblicitari]. Forse prima di esternare certi concetti bisognerebbe averli introiettati.

I sei soggetti della campagna stampa on air da oggi

Vai alla barra degli strumenti