Archive: 5 ottobre 2010

Pubblicato il 5 ottobre 2010 by Pier Luca Santoro

Carta Canta

Il Festi­val Inter­na­zio­nale del gior­na­li­smo con­clu­sosi dome­nica è stato un vero suc­cesso. Secondo quanto ripor­tato le pre­senze hanno regi­strato un tasso di cre­scita dell’11% rispetto all’edizione del 2009 con oltre 50mila presenze.

Un con­te­sto inte­res­sante non solo per i valori asso­luti ma anche per la tipo­lo­gia di per­sone accorse da ogni parte d’Italia per seguire la tre giorni nella città estense che sicu­ra­mente dimo­strano un vivo inte­resse per i temi rela­tivi ai media nelle diverse sfaccettature.

Un’ottima occa­sione evi­den­te­mente anche per pro­muo­vere ini­zia­tive edi­to­riali ad un pub­blico suf­fi­cien­te­mente ampio e sele­zio­nato al tempo stesso.

E’ quello che giu­sta­mente ha pen­sato il quo­ti­diano on line diretto da Luca Sofri [pre­sente ad uno dei dibat­titi] che per l’occasione ha distri­buito una sele­zione degli arti­coli pub­bli­cati nel tempo.

Come? Su carta, ça va sans dire.

Pubblicato il 5 ottobre 2010 by Pier Luca Santoro

Offerte di Lavoro

Men­tre la let­tera di De Bor­toli ha sca­te­nato un dibat­tito infuo­cato sulle ragioni dei gior­na­li­sti e quelle degli edi­tori, su Jour­na­li­sm­Jobs viene pub­bli­cata una ricerca di per­so­nale che, sotto un certo pro­filo, brilla per onestà.

Nell’annun­cio si legge: “How bad do you want to be a repor­ter? Bad enough to work nights and wee­kends? The poor glut­ton for punish­ment that’s cho­sen will cover city and county govern­ment. Sports and gene­ral inte­rest fea­ture sto­ries. In exchange for your long hours and tire­less efforts you will be rewar­ded with low pay and mar­gi­nal health insurance.”

La pro­po­sta di lavoro scade ad ini­zio novem­bre e dun­que, se foste inte­res­sati, vi con­viene affret­tarvi, in fondo sem­pre meglio delle offerte che per­lo­più girano dalle nostre parti.