Posted on 4 ottobre 2010 by

Livelli di Partecipazione Sociale

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Come ogni anno, For­re­ster ha rila­sciato la con­sueta edi­zione del rap­porto sui liveli di par­te­ci­pa­zione sociale degli internauti.

Il gra­fico sot­to­stante ne sin­te­tizza i prin­ci­pali risul­tati.

Cre­sce il numero di par­te­ci­panti ma restano sta­bili, rispetto alle pre­ce­denti rile­va­zioni, coloro che danno un con­tri­buto attivo alla pro­du­zione e con­di­vi­sione di contenuti.

J. Ander­son, ana­li­sta di For­re­ster, rileva che se la crea­zione di con­te­nuti è con­fi­nata ad un gruppo pre­e­si­stente si viene a creare un gruppo di elite ristretto che poten­zia il con­te­nuto sociale sul web.

Il rischio insito in tale dina­mi­che potrebbe essere quello di una  poten­ziale carenza di nuove idee e prospettive.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page