Posted on 6 aprile 2010 by

Print is King

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Mar­tin Lagen­veld ha aggior­nato l’analisi effet­tuata esat­ta­mente un anno fa, che aveva cau­sato diverse con­tro­ver­sie, rispetto all’incidenza del con­sumo di noti­zie, para­go­nando la ver­sione tra­di­zio­nale su carta a quella, appa­ren­te­mente emer­gente, on line.

Se nel 2009 lo share com­ples­sivo era per il 97% dei quo­ti­diani nella ver­sione non digi­tale, il cam­bia­mento cal­co­lato per il 2010 spo­sta la per­cen­tuale della ver­sione on line al 4,6%.

Par­rebbe dun­que che, sep­pure le ver­sioni on line dei quo­ti­diani cre­scono, il tempo dedi­cato alla let­tura sia asso­lu­ta­mente pre­va­lente per quanto riguarda i gior­nali su carta.

Print is King!

E’ dispo­ni­bile on line anche il foglio di cal­colo come sup­por­ting evi­dence della simu­la­zione effettuata.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page