Pubblicato il 10 dicembre 2009 by Pier Luca Santoro

Murdoch è Marxista

Le argo­men­ta­zioni di Mur­doch di difesa dei con­te­nuti pro­dotti dalle reda­zioni dei gior­nali del gruppo di cui è a capo sono di stampo clas­si­ca­mente marxista.

Infatti quando, a difesa delle sue tesi sulla neces­sità di far pagare le noti­zie on line, afferma che costa denaro pro­durre qual­cosa [le noti­zie] e che quindi ha un valore, riprende una delle argo­men­ta­zioni poste da Karl Marx nel Capi­tale:

“Il valore di scam­bio delle merci è equi­va­lente alla quan­tità di lavoro neces­sa­rio per tra­sfor­mare i mate­riali di base in pro­dotti”.

Ah, De Bene­detti anche.