Informatizzazione dell’edicola

Se, da un lato coltivo l’idea di riuscire a dare forma ad alcuni progetti di censimento ed analisi del canale di vendita di riferimento attuale e futuro per l’editoria [al momento non posso specificare oltre per la fase assolutamente embrionale dei progetti], dall’altro ho iniziato a collaborare con uno dei sindacati dei giornalai per favorire lo sviluppo dell’informatizzazione delle edicole.

Non più tardi della settimana scorsa ho partecipato alla prima riunione nazionale del nascente gruppo di lavoro che si occuperà di come favorire il processo di alfabetizzazione informatica dei giornalai. Condizione e presupposto essenziale, a mio avviso, per la riqualificazione di questo canale di vendita.

Attualmente sono complessivamente circa 5mila le edicole che sono dotate di un software di gestione del punto vendita. Nel 2009, dunque, più dell’80% dei punti vendita non è dotato di questo strumento gestionale.

I due principali software utilizzati consentono di dialogare con il proprio distributore locale, verificando forniture e rese oltre a rendere più fluido il processo di comunicazione tra i punti vendita distribuiti sul territorio ed i loro primi fornitori.

Aware Resa

Igeriv è il primo nato dei due e risente sicuramente di una concezione datata che ne influenza negativamente le performance. La gestione delle vendite a banco è davvero limitata e l’aspetto di rilevamento e conoscenza dell’andamento del proprio punto vendita praticamente assente. Si tratta perciò più di uno strumento funzionale alla semplificazione della routine quotidiana del giornalaio che non di un gestionale vero e proprio. Punto di forza la possibilità di visualizzare le immagini dei prodotti richiamati in resa [aspetto non trascurabile quando nella bolla alla voce “supplemento bimestrale di diabete oggi” corrisponde, a seconda dei casi, l’ultimo calendario della subrette di turno discinta o il cd con le cover dei Pink Floyd].

Inforiv è l’altro software che gode di una discreta penetrazione – circa 2mila edicole – “sponsorizzato” dai principali attori della filiera è sicuramente di miglior realizzazione, permette anche la comunicazione tra distributori locali ed editori/distributori nazionali con evidente vantaggio di immediatezza in termini di monitoraggio dell’andamento delle pubblicazioni. Più tecnico, di maggior costo e senza immagini per i detrattori.

Poiché per il giornalaio è fondamentale nell’esercizio della propria attività la comunicazione con il primo anello, con il proprio primo fornitore, il sottoscritto è dotato obbligatoriamente del primo dei due strumenti informatici citati poiché è quello adottato dal proprio distributore locale. Il sindacato ed il gruppo di lavoro al quale sono stato invitato a far parte caldeggiano invece l’adozione dell’altra proposta.

Entrambi mi sembrano assolutamente inadeguati per il futuro delle edicole e strutturati in modo da non favorirne l’utilizzo nella pratica quotidiana di lavoro dei giornalai. Mi pare che in altri canali – alimentare, ristorazione, catering – si siano adottate già soluzioni di maggior praticità rispetto a quelle in uso nelle edicole.

Credo che siano gli strumenti informatici a doversi adattare al bisogno e non viceversa e sarà questo uno degli aspetti che cercherò sempre di tenere alto nel dialogo con i tecnici del gruppo di lavoro. Ovviamente le complessità sono molteplici e vanno oltre questo aspetto sia per gli aspetti economici che per le implicazioni “politiche” della vicenda.

Non mancherò di tenervi aggiornati al riguardo nei limiti della possibilità e della correttezza professionale. A presto.

Foto del profilo di Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Foto del profilo di Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Copyright © 2009. All Rights Reserved.

Foto del profilo di Pier Luca Santoro
About Pier Luca Santoro 2526 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

1 Commento su Informatizzazione dell’edicola

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti