Pubblicato il 20 agosto 2009 by Pier Luca Santoro

Work in progress

Con­fer­mando, se neces­sa­rio, ottime doti di sin­tesi Gaspar Tor­riero ieri, in rife­ri­mento al paga­mento delle noti­zie [on line] argo­menta che il punto di par­tenza degli edi­tori dovrebbe essere : Ho una cosa che ti inte­ressa, se mi paghi te la dico”. Per­so­nal­mente ho pen­sato di inte­grare il punto di par­tenza con un minimo di spe­ci­fi­ca­zione: “Ho una cosa che ti inte­ressa e te la for­ni­sco con como­dità e sol­le­ci­tu­dine, per que­sto sarai dispo­ni­bile a pagarmela”.

I gior­nali esi­ste­reb­bero solo on line secondo quanto pare emer­gere dalla discus­sione faci­li­tata recen­te­mente da Luca De Biase. “Sono temi che sem­brano da rior­di­nare e appro­fon­dire”. Non posso che con­fer­mare le parole dello sti­ma­tis­simo giornalista.

Quasi con­tem­po­ra­nea­mente Phi­lip Meyer [pro­fes­sore eme­rito in gior­ma­li­smo presso la Uni­ver­sity of North Carolina-Chapel Hill, ed autore di The Vani­shing New­spa­per ] ricorda che: “Without clear stan­dards, jour­na­lism can’t be tru­sted. If it can’t be tru­sted, it won’t be influen­tial. If there is no influence, there is nothing to mone­tize”.

Negli Stati Uniti un gior­na­li­sta è stato “allon­ta­nato” dal lavoro per aver infa­sti­dito gli inser­zio­ni­sti con un suo arti­colo. Al tempo stesso, il Washinghton Post” [imma­gi­niamo mal­vo­len­tieri] non va più a cena con lob­bi­sti ed inve­sti­tori pub­bli­ci­tari nono­stante sem­brasse un modo per risol­le­vare le sorti – ed i bilanci – del quotidiano.

Osser­vando i bilanci dei quo­ti­diani e dei perio­dici del nostro paese balza imme­dia­ta­mente all’occhio anche del più pro­fano come almeno il 55% dei ricavi media­mente venga fatto dalle ven­dite in edi­cola. Che le noti­zie deb­bano venire a noi l’ho com­preso per­sino io; che ci arri­vino in edi­cola attra­verso una rete di distri­bu­zione effi­ciente è un tema sul quale [ad esclu­sione del sot­to­scritto] pare non parli nes­suno. Straordinario!

Notizie

Si segnala infine, che oggi farà caldo e c’è da lavo­rare molto ancora, que­sta è forse l’unica certezza.

Profile photo of Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Digital Marketing Manager @etalia_net | Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Profile photo of Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca San­toro (see all)

Creative Commons License
This work, unless other­wise expres­sly sta­ted, is licen­sed under a Crea­tive Com­mons Attribution-NonCommercial 4.0 Inter­na­tio­nal License.