Posted on 17 agosto 2009 by

Five key reasons why newspapapers are failing

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Luci­dis­sima ana­lisi ed ottimo appro­fon­di­mento sulle moti­va­zioni di “fai­lure”dei quo­ti­diani quelle redatte da Bill Wyman pochi giorni fa.

L’analisi si svi­luppa in due arti­coli e il mio per­so­nale con­si­glio è di stam­par­seli.

Nel primo arti­colo i punti ana­liz­zati sono:

  • 1. Con­su­mers don’t pay for news. They have never paid for news. [vd]

  • 2. New­spa­pers are the pro­duct of mono­po­list thin­king [vd]

Nel seguito sono trattati:

  • 3. Timi­dity doesn’t work on the web[vd]

  • 4. The staffs of the papers, from mana­ge­ment down to the repor­ters, deserve a big share of the blame [vd]

  • 5. New­spa­per web­si­tes suck [vd]

Assumptions

Si segna­lano, inol­tre, le con­si­de­ra­zioni di Vale­ria Mal­toni sul tema.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page
Avatar di Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Attualmente è temporary manager come social media editor de «La Stampa» . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Avatar di Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca San­toro (see all)