Pubblicato il 19 maggio 2009 by Pier Luca Santoro

Pacchettizzato

La linea defi­nita recen­te­mente dallo “squalo”, come noto, san­ci­rebbe la fine dei con­te­nuti gra­tuiti per le edi­zioni on line dei quotidiani.

Il primo pen­siero in tal senso corre ai micro­pa­ga­menti ed addi­rit­tura a spac­chet­tare [dio mio che ter­mine rivol­tante] i con­te­nuti dei quo­ti­diani ren­dendo frui­bili a paga­mento i sin­goli articoli.

Per­so­nal­mente, come credo sia emerso tra le righe di quanto sin ora pro­po­sto, non credo asso­lu­ta­mente all’ipotesi dei micro­pa­ga­menti a par­tire dal valore uni­ta­rio della tran­sa­zione che rende futile per cia­scun sog­getto coin­volto il valore della stessa a meno di rea­liz­zare volumi di ven­dita asso­lu­ta­mente irrea­li­stici da qui ai pros­simi cin­que anni almeno.

Una stima del valore della tran­sa­zione viene effet­tuata pro­prio all’interno degli spazi di uno dei quo­ti­diani on line che entro l’anno in corso dovrebbe pas­sare, appunto, a paga­mento: “How much would you pay to read this page? At about 2,000 of the 50,000 or so words in the prin­ted ver­sion of the Finan­cial Times, it should in theory be worth about 4 per cent of the newspaper’s cover price – 10 US cents, 17½ euro cents or 8p”.

Financial Times Payments

Valore Micro­pa­ga­menti Quotidiani

I micro­pa­ga­menti sono l’ennesimo, com­pren­si­bile ma non con­di­vi­si­bile, sban­da­mento di un com­parto in cerca di una ride­fi­ni­zione del pro­prio modello di busi­ness. Come è stato sot­to­li­neato da più parti c’è la sen­sa­zione che molti stiano spe­ri­men­tando o inten­dano farlo, strade di ritorno al pas­sato, senza avere il corag­gio di cre­dere pie­na­mente nel futuro.

It is not the stron­gest of the spe­cies that sur­vive, nor the most intel­li­gent, but the one most respon­sive to change”. — Char­les Dar­win -

Profile photo of Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Digital Marketing Manager @etalia_net | Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Profile photo of Pier Luca Santoro
Social

Creative Commons License
This work, unless other­wise expres­sly sta­ted, is licen­sed under a Crea­tive Com­mons Attribution-NonCommercial 4.0 Inter­na­tio­nal License.