Posted on 13 maggio 2009 by

Diffusione e confusione

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Il sabato viene pre­stata mano d’opera gra­tuita per assem­blare quo­ti­diani ed inserti. In par­ti­co­lare un sabato al mese pra­ti­ca­mente tutti i gior­nali hanno l’inserto e quindi la pre­sta­zione d’opera gra­tuita diviene par­ti­co­lar­mente one­rosa in ter­mini di con­sumo di tempo.

Per miglio­rare la situa­zione e l’umore inter­ven­gono solu­zioni crea­tive stre­pi­tose degli edi­tori come nel caso di quella sottoriportata.

AM è una delle tante rivi­ste che vive solo della dif­fu­sione dei quo­ti­diani poi­ché in caso con­tra­rio pra­ti­ca­mente nes­suno l’acquisterebbe. Nel ten­ta­tivo – vano – di pro­porla comun­que rice­viamo la sot­to­stante comu­ni­ca­zione che pra­ti­ca­mente fa si che la rivi­sta per­manga in edi­cola, occu­pando come sem­pre spa­zio pre­zioso, per l’intero mese.

La con­fu­sione rag­giunge poi i mas­simi livelli quando si legge che la rivi­sta in abbi­na­mento al quo­ti­diano costa 0,50 € ed dal giorno suc­ces­sivo passa ad 1,00 €; i geni che hanno inven­tato que­sta mera­vi­gliosa ini­zia­tiva mi spie­ghino gen­til­mente ad un misero edi­co­lante quanto mi costa la rivi­sta e quanto recu­pe­rerò dun­que nel momento della resa.

In attesa della rispo­sta, nel dub­bio, ho reso imme­dia­ta­mente il tutto; prego.

AM Tuttosport

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page