Archive: 9 marzo 2009

Pubblicato il 9 marzo 2009 by Pier Luca Santoro

Une certaine inquietude autre fois

Cata­strofi e cata­stro­fi­smi edi­to­riali sin­te­tiz­zati dal titolo a dop­pia pagina che apre lo spe­ciale di “Inter­na­zio­nale”.

Io, per como­dità, me lo sono letto in ita­liano sull’edizione car­ta­cea della rivi­sta e, visto l’ottimo lavoro di rac­colta fatto da Giu­seppe Gra­nieri, mi sem­bra inu­tile dupli­care i contenuti.

Clic­cate pure sull’immagine sot­to­stante per acce­dere ai con­te­nuti di l’ultima copia, l’inchiesta dell’ Atlan­tic sulla fine dei gior­nali e sul futuro dell’informazione.

une-certain-inquietude

Pubblicato il 9 marzo 2009 by Pier Luca Santoro

Une certaine inquietude

Ispi­rato, da un lato, dal con­tri­buto dell’ Over­seas Sales Direc­tor di Man­da­rina Duck ospi­tato in casa di amici dove si afferma, tra l’altro, che: “.….……la pub­bli­cità nella sua forma tra­di­zio­nale è parte inte­grante e fon­da­men­tale della nostra vita, ne siamo influen­zati chi più e chi meno ma è parte rile­van­tis­sima dei nostri pro­cessi di scelta/acquisto.….….….” e, dal quasi con­tem­po­ra­neo, sti­molo di Mau­ri­zio rela­ti­va­mente alle nuove varia­bili per la crea­zione di valore di marca non mi trat­tengo dal met­terci “i miei two cents” sull’argomento con­ce­den­domi una lieve digres­sione rispetto alla mis­sion di que­sti spazi.

Sarò bre­vis­simo, quasi lapi­da­rio, riu­scendo final­mente a man­te­nere la parola data sulla lun­ghezza degli articoli.

In quel di Viga­rano Mai­narda l’80% [non esa­gero] dei clienti che entrano per acqui­stare una scheda tele­fo­nica chie­dono — quando il loro ope­ra­tore è quello, ovvia­mente — una rica­rica della Omni­tel.

Nono­stante l’assoluta carenza di valore statistico,qualche dub­bio sull’efficacia della pub­bli­cità e sul discorso di marca a me è venuto.